Si è dimesso il sindaco di Santeramo

Vito Lillo, sindaco di Santeramo in Colle

SANTERAMO – Questa mattina il Sindaco di Santeramo in Colle, Vito Lillo, ha rassegnato le proprie dimissioni. In virtù di quanto riportato in un lapidario comunicato dell’Ufficio Stampa del Comune, le stesse, ai sensi della normativa vigente, diventeranno effettive trascorsi 20 giorni dalla presentazione.

Aggiornamenti

Si è trincerato dietro il silenzio più assoluto il sindaco di Santeramo Vito Lillo dopo aver comunicato ieri mattina l’abbandono della sua carica. E’ probabile che le motivazioni di tale gesto siano da ricercare nei conflitti interni alla maggioranza, soprattutto in seguito al distacco dal Pdl, o meglio “AN-Verso il Popolo delle Libertà”, di tre consiglieri di maggioranza, per creare un nuovo gruppo consiliare: “Gruppo Autonomo di Centro”. Piero Girardi, Vito Stasolla, e Giuseppe Plantamura. Quest’ultimo, proclamatosi “indipendente” già da tempo. Gli altri due a seguito delle note vicende politiche che hanno riguardato il loro partito, hanno dichiarato di non riconoscersi più nello stesso e nelle scelte da esso intraprese. Il gruppo comunque in maggioranza, “si era riservato” come dichiarato in una nota “di ponderare e valutare ogni singolo provvedimento portato all’attenzione della maggioranza, decidendo di volta in volta la meritevolezza di ciascuno”. Questo ha portato ad uno squilibrio nella maggioranza che conta 7 consiglieri effettivi, a cui si aggiungono i voti del sindaco e del presidente del consiglio. Dunque se il nuovo gruppo avesse deciso di votare con l’opposizione, 6 unità, si sarebbe raggiunta la parità, 9 a 9. Questo il nodo fondamentale della questione. Non è giunta ancora nessuna richiesta ufficiale da parte del gruppo autonomo, ma come si sa, nelle dinamiche della politica, la richiesta di una ridistribuzione di deleghe con il conseguente rimpasto della giunta non sarebbe da escludere. Intanto da Palazzo di città si attendono ulteriori aggiornamenti.

Share Button