Torna a riunirsi il Consiglio comunale di Matera

L'ultima seduta di Consiglio

MATERA – Ad un giorno dalla seconda convocazione del Consiglio comunale, in programma domani pomeriggio alle ore 17, il gruppo del Partito Democratico, tornato a dividersi venerdì scorso, lasciando arenare la prima convocazione, sembra essersi ricompattato. In un comunicato diffuso ieri dal segretario cittadino, Simonetta Guarini, si legge che, nel corso di una riunione del gruppo, allargata a sindaco e assessori, per discutere proprio del “casus belli” dell’ultima seduta consiliare, si è “convenuto che a prevalere deve essere il senso unitario del partito e che il gruppo consiliare deve lavorare a sostegno del Sindaco, pur nel rispetto delle opinioni e delle prerogative politiche del gruppo”. Massimo sostegno al sindaco e alla giunta, evitare di vanificare l’azione amministrativa per equivoci interni e lavorare nell’interesse della comunità, a patto di un coinvolgimento di tutto il gruppo consiliare nelle scelte amministrative e negli atti e provvedimenti discussi nell’assemblea civica. Il PD, insomma, sembra essersi reso conto, se pur tardivamente, di avere una responsabilità di governo nei confronti della città e dei cittadini e che la dialettica interna, pur riconosciuta come valida, forse sarebbe meglio lasciarla tale e non farla trasparire in pubblico. In ogni caso il sindaco è stato invitato a proseguire la sua azione amministrativa e a portare nel prossimo Consiglio i punti rimasti in sospeso, principalmente piano d’azione dei Pisus, strategico per lo sviluppo futuro di Matera, e il riconoscimento di alcuni debiti fuori bilancio. Appuntamento, quindi, domani alle 17: ma quanto durerà?

Share Button