Infrastrutture, Pedicini (PdL) : puntare sulla Matera-Gioia

MATERA – Avviare programmi semplici, seri e fattibili, per portare fuori dall’isolamento, il territorio materano, come ad esempio potrebbe essere fatto, puntando sul raccordo autostradale Matera-Gioia del Colle. È questo l’invito, rivolto agli amministratori locali, di cui si fa portavoce il consigliere comunale del PdL, Adriano Pedicini, perché, come sottolinea in un comunicato, lo sviluppo non può prescindere dalla dotazione infrastrutturale. L’eventuale ed essenziale realizzazione, ribadisce, integrandosi col completamento della Bradanica, rappresenterebbe per la città uno snodo viario di grande portata. E di una bella boccata di ossigeno, scrive il consigliere del PdL, il territorio avrebbe davvero bisogno. Soprattutto dopo quelle che definbisce le recenti fughe, della Banca Popolare del Mezzogiorno, del Genio Civile e della Banca d’Italia. Solo per citare alcuni degli eventi, spiacevoli, che hanno via via impoverito e depotenziato il territorio, già segnato dalla lenta agonia di Ferrosud, dall’abbandono di Barilla e dalla crisi conclamata del settore del mobile imbottito. Questa terra, segnala ancora Pedicini, citando i dati de “La Gazzetta dell’Economia” è fra le regioni meno competitive d’Europa. È tempo, conclude, che i nostri Amministratori, rinunciando ad inutili e velleitari tentativi di attrazione nei confronti di imprenditori del Nord, si didichino a programmi davvero in grado di rilanciare il territorio.

 

Share Button