Alsia a rischio chiusura: interviene Luca Braia

Matera.Per rilanciare la Regione Basilicata bisogna puntare sulle specificità dei territorio e sul decentramento delle decisioni. La riflessione di Luca Braia consigliere regionale del Partito Democratico è sul futuro, che si prospetta incerto, dell’ALSIA, l’Agenzia Regionale per lo Sviluppo in Agricoltura con sede a Matera. Nel corso degli ultimi giorni si è prospettata infatti l’ipotesi di una chiusura dell’Ente che conta oltre 100 unità a disposizione di un territorio, quello lucano, con 82.000 aziende tra agricole, zootecniche e forestali. Braia specifica di essere favorevole alla razionalizzazione della spesa ed agli interventi strutturali sugli enti ma contesta il metodo che dovrebbe essere innanzitutto il confronto nell’aula consiliare. “dall’inizio di questa consigliatura” scrive Braia “sostengo in maniera trasparente e leale la razionalità , l’ efficienza e la piena applicazione della riforma sugli enti locali e sulla sanità. Se con questo programma si intendeva chiudere l’ultimo presidio dell’ente Regione in provincia di Matera e contemporaneamente disinvestire in uno dei settori strategici del territorio, riconosciuto come di qualità e dalle grandi potenzialità grazie ai suoi prodotti di punta che ne farebbero un volano di sviluppo straordinario anche per il turismo, allora vuol dire che ci sarà bisogno di ridefinire immediatamente e nei luoghi deputati queste nuove strategie per il rilancio della nostra Regione e della Provincia di Matera definendo” conclude Braia “quali sono gli assets di cui disponiamo e su quali di questi in maniera prioritaria puntiamo.

Share Button