Democrazia negata nel Consiglio Provinciale di Matera

Il consigliere Stigliano

MATERA – Il bilancio preventivo dell’Ageforma, ed il relativo impegno finanziario di circa quattro milioni di euro, ha ottenuto l’approvazione a maggioranza, con l’astensione dell’Udc, da parte del Consiglio Provinciale di Matera. Nel frattempo, però, il Pdl aveva abbandonato l’aula. Il motivo lo ha spiegato il vice-capogruppo del partito dell’opposizione, nonché presidente della Commissione Bilancio, Antonio Stigliano, denunciando, in una nota, “un gravissimo atto di censura politica consumato dal Presidente del Consiglio, Aldo Chietera”, che gli ha negato di intervenire sul Conto consuntivo del 2009 dell’Agenzia. Stigliano, inizialmente, aveva chiesto, invano, di ascoltare una relazione dell’assessore al ramo e, dopo aver atteso gli interventi di alcuni consiglieri di maggioranza e di Stella, ha visto negarsi da Chietera il diritto a relazionare sull’argomento. Un comportamento che il gruppo del Pdl definisce “autoritario e antidemocratico” con il quale si rifiutano la discussione, il confronto ed il contributo dell’opposizione. Nel caso dei Bilanci Consuntivo del 2009 e Preventivo del 2010, in ogni caso, il Pdl denuncia la carenza dello Statuto, che induce a comportamenti contabili ambigui; la mancanza di un Regolamento di Contabilità; l’incompletezza dei documenti di bilancio; la crescita dei residui di oltre il doppio rispetto alla soglia di attenzione indicata dalla Corte dei Conti; il mancato pagamento di debiti con la Provincia che figurano tra i residui passivi; i trasferimenti regionali dimezzati per il 2010; l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione 2008 per il pagamento di spese non rientranti tra quelle previste dalla legge e nessun riscontro sulle eventuali ricadute in termini di nuove competenze acquisite dai formati e sui nuovi posti di lavoro o iniziative autonome creati. Questioni legittime che non hanno avuto risposta essendo state ignorate a prescindere. Intanto Nicola Trombetta resta alla presidenza di Ageforma. Ieri, pertanto, il Consiglio ha proceduto alla sua surroga con Antonio Barisano, sempre del Pd, attualmente vice-sindaco, con delega ai lavori pubblici, presso il Comune di Stigliano.

 

Share Button