Matera Cambia si presenta alla stampa

Il Candidato sindaco di Matera Cambia!, Mimmo Genchi

Matera. Matera Cambia! E non si tratta di uno spot ma di un esortazione. Questa mattina è stato presentato alla stampa il movimento che scenderà in campo in vista delle prossime elezioni comunali materane e che vede l’ex consigliere della civita “Città Domani”, Mimmo Genchi, come candidato alla carica di Sindaco. Si tratta delle donne e degli uomini del circolo Gino Giugni che dopo l’uscita dall’Italia dei Valori, causata dall’imposizione Mastrosimone, si presentano come gruppo nuovo ed allargato. Nomi qualificati e senza precedenti politici discutibili, che vivono del loro lavoro e non del voto di scambio. Tra questi Francesco Filippetti, Saverio di Nardo, Domenico Bennardi,  Lucia Cifarelli, Pippo Dilecce, Simone Bennardi e Michelangelo Camardo già noto alla città per SassiKult, il sito di approfondimento e denuncia sulla città di Matera e non solo. Nessuna area di riferimento, al centro solo il dialogo con i cittadini visto che i partiti, hanno detto, sono solo preoccupati ora di spartire le aree di voto dimostrando ancora una volta di essere esclusivamente  un comitato d’affari. Tra i punti del programma: qualità della vita; gestione intelligente del territorio; nuova interpretazione dei beni culturali e del turismo; rinegoziare la legge 771 in una nuova ottica del rapporto tra Comune di Matera, Ente Regione e Stato centrale; cambiare la visione della carenza di infrastrutture come non rispetto dell’articolo 3 della Costituzione Italiana. Importante il ruolo del Consiglio Comunale che dovrà uscire una volta per tutte dal voto di scambio, dal ricatto elettorale e dalla familiarità condizionante. Ma per fare questo non basterà uno libero e pulito su 40, ce ne vorrebbero molti di più. Ed alla domanda quindi su come pensano di vincere le elezioni senza dialogo ed alleanze, in un momento in cui Matera è frammentata in molte parti, hanno risposto dicendo che la situazione attuale della città di Matera è stata generata da una classe politica che ha fallito. Il fatto ad esempio che il centro destra sia caduto e che il centro sinistra non abbia espresso immediatamente una alternativa è un fatto grave. Matera Cambia vuole dialogare solo con i cittadini poi si ritroverà con tutti gli altri in consiglio comunale dove poter condividere eventuali punti in comune. Ma questo visione sebbene non totalmente chiusa a noi sembra totalmente escludere l’eventuale ipotesi ballottaggio.

 

Share Button