Corazza e Lapolla chiariscono: non stiamo con il centro destra

consiglio comunale materaMatera. Ore concitate quelle di stasera per la politica materana a pochi giorni dallo scadere dei giorni a disposizione del Sindaco della Città dei Sassi per ricomporre la maggioranza. Difficile è la partita per Buccico. Infatti i numeri non lasciano ben sperare. E le dichiarazioni dei consiglieri Michele Corazza ed Angelo Lapolla confermerebbero ulteriormente questa tesi. Corazza infatti chiarisce la sua posizione dopo gli ultimi articoli dei quotidiani locali e scrive “A beneficio di coloro che in questi anni di mia attività politica, si sono mostrati particolarmente distratti, vorrei solo rammentare che il sottoscritto, a scanso di eventuali equivoci, non ha mai e mai potrà sostenere, il centro destra per il governo della città di Matera, in quanto eletto nelle fila del centrosinistra. Il componente della Rosa Bianca poi spiega che il suo intervento era solo finalizzato ad esprimere disappunto rispetto “ad alcune vicende che hanno riguardato le “scelte”, condotte nel solco delle istituzioni a guida centro-sinistra, rappresentando chiaramente il momento di anomala difficoltà che la coalizione vive nel nostro territorio”. Corazza poi aggiunge “La Rosa Bianca di Basilicata, cui mi onoro di avere la responsabilità provinciale, anche nella funzione di consigliere comunale di Matera, non si rende disponibile per svolgere attività di soccorso numerico, a vantaggio di una coalizione che all’epoca, risultò comunque legittimamente vincitrice della competizione elettorale del 2007.Alchimie e altre valutazioni sono ormai inutili e tardive. Anche angelo Lapolla spiega che non appoggerà la maggioranza di centro destra. Raggiunto da noi telefonicamente infatti ha detto: “La parola Trasformismo non mi è mai appartenuta e non mi appartiene. Non posso tradire il patto con gli elettori che mi hanno scelto proprio perché tra le fila del centro sinistra. Non potrei essere la bombola di ossigeno di una maggioranza che non trova i numeri al suo interno. Ribadisco il fatto di essere indipendente ma vicino al centro sinistra.”

Share Button