Riunito il consiglio comunale ad Altamura

Comune di Altamura

Comune di Altamura

Altamura (Ba) – Dopo tre mesi di pausa sono state convocate quattro sedute del consiglio comunale ad Altamura. Ieri la prima, oggetto di numerose interpellanze da parte dell’opposizione tra cui quella del consigliere Enzo Colonna del movimento civico Aria Fresca su problemi di segnaletica stradale e del Consigliere M.Iurino di Sinistra Democratica sulla manutenzione delle strade. Ancora tematiche sociali discusse dai consiglieri del Pd Michele Cornacchia e Nicola Natuzzi sull’assistenza e la tutela degli anziani diversamente abili. Non sono mancate tra un’interpellanza e l’altra contestazioni da parte della maggioranza sulle presenze in commissione dell’opposizione, variabili a seconda delle proposte. Punto di discussione e di polemica la proposta di variante al piano regolatore che prevede la modifica della destinazione d’uso di un suolo di proprietà della Banca Popolare di Puglia e Basilicata da suolo agricolo a suolo edificabile. Ma la variante, nonostante tutto è stata approvata con 11 voti a favore, 2 contro, l’opposizione 5 astenuti su 18 presenti. Già nel 2004 la Banca popolare aveva presentato richiesta di poter costruire un Centro Servizi e Direzionale su tale suolo adiacente all’area archeologica di Montedoro. Dopo l’approvazione della variazione da parte della Regione Puglia e degli enti preposti, il sindaco Stacca in un incontro con i dirigenti dell’Istituto di Credito aveva tentato una forma di compensazione. La Banca finanzierà l’apertura di un parco archeologico adiacente al centro servizi, i lavori di ristrutturazione del Monastero del Soccorso e organizzerà stage e corsi di formazione per i giovani della città, oltre ad attivare un protocollo d’intesa con il Comune per un maggiore sostegno ad artigiani e commercianti altamurani. L’opposizione aveva proposto, un nuovo incontro con i dirigenti, per compensare la modifica della destinazione, con un’agevolazione alle famiglie in difficoltà, attraverso appositi mutui, ma il voto della maggioranza è stato schiacciante.

 

Share Button