Wind day, Fornaro alla Asl: “Verifiche a tutela di chi pulisce dai minerali”

Oggi Taranto vive un altro wind day, le polveri dei parchi minerali dell’ILVA e le sostanze inquinanti emesse dall’area industriale si riversano sui Tamburi, sul Borgo e sulla Città vecchia.
E’ evidente che la sola chiusura delle scuole dei Tamburi non è sufficiente a tutelare i bambini e le famiglie.
Urgono soluzioni radicali e durature.
Una questione poco seguita finora  è quella che riguarda gli adulti impegnati nelle pulizie delle case, degli uffici, delle strutture pubbliche, delle scuole e delle strade, nel quartiere Tamburi e nei quartieri più colpiti.
In che modo sono informati e tutelati gli operatori delle pulizie? Le loro mani e i loro vestiti entrano necessariamente in contatto con polveri contaminate.
Le ditte incaricate e l’AMIU forniscono i lavoratori di guanti di nitrile che possano proteggerli dalle sostanze contaminanti? Distribuiscono le mascherine efficaci contro le polveri caratteristiche e gli inquinanti di Taranto?
Mi rivolgo dunque al Dipartimento Prevenzione della ASL perché faccia le opportune verifiche.
(comunicato stampa)
Share Button