Editoria: la Basilicata si promuove a ‘Più libri più liberi’

Dal 6 al 10 dicembre a Roma, nella ‘Nuvola’ di Fuskas

Uno stand, due progetti (Al.Ba dell’Università e Matera 2019), undici case editrici e 27 appuntamenti: sono questi i “numeri” della partecipazione del Consiglio regionale lucano alla Fiera della piccola e media editoria “Più libri più liberi”, in programma a Roma, nella “Nuvola” di Fuskas dal 6 al 10 dicembre.

Cinque giorni “durante i quali – ha sottolineato stamani, in una conferenza stampa, il presidente dell’assemblea, Franco Mollica – la Basilicata, il suo territorio e la sua cultura saranno promossi attraverso il lavoro di questi valorosi editori”. Le case editrici che saranno presenti a Roma sono Fondazione Abacus, Altrimedia Edizioni, Edigrafema Edizioni, Editricermes, Edizioni Giannatelli, Edizioni Grenelle, Edizioni Immaginapoli, Lilitbooks Edizioni, Edizioni Magister, Editrice Universosud, e Villani Editore.

“Un’iniziativa importante – ha aggiunto Mollica – che rimarca l’impegno del Consiglio regionale nel contribuire a garantire la promozione, la valorizzazione e lo sviluppo della media e piccola imprenditoria editoriale lucana. Una manifestazione che raccoglie consensi e che cresce, siamo passati dai cinque editori di Torino agli undici della Fiera di Roma”.

I piccoli editori lucano, “valorosi professionisti con la loro instancabile attività – ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale – mostrano giorno dopo giorno di saper stare insieme, mettendo in pratica intelligenti sinergie per far conoscere la Basilicata. E a dar loro ragione i primi i primi segnali positivi dopo la lunga crisi (+7,6 per cento di fatturato a livello nazionale nel 2016 rispetto al 2015 e + 1 per cento, sempre a livello nazionale, dall’inizio dell’anno 2017 come proiezione delle vendite di libri). Con competenza e creatività mostrano di credere che la cultura può trasformarsi in moltiplicatore, e le istituzioni non possono non sostenere questo loro progetto e accompagnarli in un percorso di visibilità e di crescita”.

Share Button