Taranto Opera prima, candidati a confronto sull’urbanistica

Rafforzare il rapporto tra pubblico e privato, uno degli obiettivi di Taranto Opera prima. La rete di 17 associazioni e ordini professionali che mettono insieme idee e proposte per la visione di Taranto e del suo sviluppo urbanistico. L’ultimo Piano risale al 1978.

“La città nel tempo – osserva Paolo Campagna dell’Ance, primo promotore del progetto – è già cresciuta, si è sviluppata, lasciando indietro quel Piano”. La rete di associazioni e ordini si propone a supporto dei candidati affinché “il prossimo sindaco possa trasformare la città di taranto – spiega Campagna – in un territorio vivibile”.

Hanno aderito alla iniziativa i seguenti candidati: Stefania Baldassari, Rinaldo Melucci, Pino Lessa, Luigi Romandini, Vincenzo Fornaro e Piero Bitetti. Tutti favorevoli ad accogliere i suggerimenti della rete. E tutti concordi sulla necessità di aggiornare il piano regolatore.

Share Button