- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Arrestato a Monopoli: bruciò l’auto del suo avvocato dopo una mancata estorsione

Tenta di estorcere denaro al suo avvocato e, non riuscendoci, dà fuoco alla sua auto: sono le accuse contestate ad un pregiudicato di 41 anni, già detenuto per altri motivi nel carcere di Trani, al quale i carabinieri della Compagnia di Monopoli hanno notificato in cella un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del tribunale di Bari Alessandra Piliego.

Secondo quanto emerso dalle indagini dirette dal pm Marcello Barbanente, il 20 dicembre 2015 il pregiudicato avrebbe bruciato, distruggendola, l’auto del suo legale a Monopoli, danneggiando anche altre vetture. Il movente sarebbe legato ad un risarcimento che l’avvocato aveva ottenuto in favore del 41enne, in una controversia di lavoro nella quale lo aveva assistito. Il pregiudicato, però, ritenendo che il legale avesse trattenuto parte della somma riconosciutagli, comprensiva delle spese legali, lo avrebbe più volte minacciato per farsi consegnare altro denaro e, non avendo ottenuto quanto richiesto, avrebbe deciso di vendicarsi, dando alle fiamme l’auto del professionista. (ANSA).

Share Button