Dl Ilva: M5S presenta esposto in procura. E FI chiede consiglio urgente

Ilva TarantoUn consiglio comunale monotematico sull’Ilva con la partecipazione, obbligata, dei rappresentanti del Governo, del Presidente della Regione, dei commissari ILVA, del commissario straordinario per le bonifiche e la cittadinanza tutta. Lo chiede Forza Italia, all’indomani dell’approvazione del decreto che accelera l’iter di vendita del siderurgico e, dopo il mancato rientro del miliardo e duecento milioni dei Riva in Italia. Il provvedimento dell’esecutivo, afferma il Coordinatore cittadino FI Nicola Catania (con i consiglieri comunali Vietri, Tribbia, Ciraci e Cito), fa slittare “di ulteriori cinque mesi, il termine per il rispetto delle prescrizioni AIA e prolunga il rischio ambientale e sanitario in danno alla salute dei cittadini di Taranto”.

Il decreto per l’Ilva, assieme alla revoca delle concessioni demaniali da parte dell’Autorita’ portuale, ai risarcimenti per Taranto e Statte (con la Gravina del Leucaspide) e, ancora, alle sanzioni per il mancato rispetto dell’Aia, hanno scatenato la reazione pure del Movimento 5 Stelle. L’europarlamentare Rosa D’Amato presenta infatti un esposto alla procura, e attacca il Presidente del consiglio Renzi: “Governo incapace e piratesco”. Un governo che “ha perso completamente di vista l’aspetto sanitario e ambientale di una vicenda drammatica per Taranto”.

Share Button