Prende a pugni la moglie, stalker in manette

Gelosia, Stalking, ViolenzaPotenza. (ANSA) Un uomo di 64 anni, di Potenza, ha fratturato il naso della moglie con un pugno e ha ricevuto un decreto del giudice che gli vieta di avvicinarsi a meno di 100 metri dalla donna e di comunicare con lei con qualsiasi mezzo. Il provvedimento stato notificato all’uomo – “estremamente possessivo e geloso” e dedito all’alcol – dagli agenti della squadra mobile. Lo ha emesso il gip, Amerigo Palma, su richiesta del pm, Valentina Santoro. Il fatto avvenuto il 22 giugno scorso: mentre erano in auto, il marito ha prima schiaffeggiato e poi colpito la moglie con un pugno, causandole una frattura pluriframmentaria al naso. Inoltre, ha costretto la donna a scappare dall’auto e a rifugiarsi in un negozio, dove ha ricevuto le prime cure. La donna ha deciso di denunciare le violenze subite, che sono cominciate durante il viaggio di nozze e sono proseguite anche durante la prima gravidanza e in ospedale, davanti ad altre persone. Successivamente, in un altro caso, l’uomo ha anche minacciato con un grosso coltello il figlio, che voleva aiutare la madre (spesso privata delle chiavi dell’auto e costretta ad uscire solo accompagnata dal marito). L’uomo accusato di maltrattamenti e lesioni aggravate.

Share Button