Cannabis Terapeutica. Proposta licenziata anche dalla seconda commissione. L’iter prosegue in Consiglio

POTENZA – Anche la seconda Commissione ha approvato oggi a maggioranza la proposta di legge del consigliere Mollica (Udc) sull’uso terapeutico della cannabis. La Commissione si è soffermata sugli aspetti finanziari del provvedimento: una recente circolare della Corte dei Conti suggerisce infatti che tutte le proposte di legge siano corredate da una relazione finanziaria. Nel corso della riunione, il consigliere Mollica ha spiegato che la proposta di legge non prevede aggravi di spesa rispetto al bilancio del servizio sanitario in quanto le eventuali spese per i farmaci cannabinoidi saranno sostitutive di quelle effettuate per altri farmaci. Sui problemi relativi all’impatto finanziario di questa proposta di legge sono intervenuti il presidente della Commissione Rosa ed i consiglieri Giuzio, Galante, Perrino, Mollica e Romaniello. Nel merito della proposta di legge, sono stati esaminati gli emendamenti proposti dal consigliere Perrino, sui quali sarà chiesto il parere del dipartimento Salute. La proposta è stata poi approvata a maggioranza, con la sola astensione del consigliere Perrino.

Il progetto legislativo garantisce ai cittadini l’utilizzo dei farmaci cannabinoidi per finalità terapeutiche, nell’ambito del Servizio sanitario regionale. La somministrazione di tali farmaci può avvenire in ambito ospedaliero, domiciliare e nelle strutture sanitarie private accreditate che erogano prestazioni in regime ospedaliero ed è effettuata nei limiti del budget aziendale, in coerenza con gli strumenti della programmazione aziendale.

Il provvedimento, che nei giorni scorsi ha ottenuto il via libera della quarta Commissione, passa ora all’esame dell’Aula per l’approvazione definitiva.

Alla riunione, oltre al presidente Gianni Rosa (Lb-Fdi), hanno partecipato i consiglieri Francesco Mollica (Udc), Vito Giuzio (Pd), Giannino Romaniello (Sel), Luigi Bradascio (Pp), Giovanni Perrino (M5s), Michele Napoli (Pdl-Fi), Paolo Galante (Ri) ed Aurelio Pace (Gruppo Misto).

Share Button