Industria: firmato accordo reindustrializzazione ex Cutolo

POTENZA – Regione Basilicata, sindacati e rappresentanti delle società Cmd – Costruzione Motori Diesel Spa e Doc Airconcrete Srl hanno sottoscritto ieri in Regione l’accordo di reindustrializzazione del sito produttivo inattivo dell’ex Cutolo di Atella (Potenza) dove si imbottigliava acqua minerale.

Lo ha reso noto l’ufficio stampa della giunta regionale. Nel documento è ”in particolare stabilito che le due società si impegnano ad acquisire i siti produttivi e a presentare alla Regione, entro sessanta giorni, la documentazione prevista dalle direttive attuative approvate dalla Giunta regionale”.

”I processi di reindustrializzazione che la Regione Basilicata intende favorire – ha evidenziato l’assessore regionale al lavoro, Raffaele Liberali – sono finalizzati alla nascita di aziende innovative e differenziate per settori.

La strada scelta è quella di mettere a sistema tutte le opportunità presenti sul territorio, sia in termini di maestranze, sia per il riutilizzo di strutture. Il tutto in una nuova logica di riposizionamento strategico delle aree industriali della Basilicata”. Nel documento sottoscritto oggi in Regione le organizzazioni sindacali hanno inoltre chiesto, ove fosse possibile, di selezionare anche eventuali maestranze già precedentemente impegnate nella Filatura di Vitalba e nella Litostampa Ottaviano.

Cmd Spa e Doc Airconcrete Srl si sono dichiarate disponibili a tale evenienza ma hanno però evidenziato la necessità ottenere il finanziamento di corsi di formazione per la riconversione professionale dei lavoratori. La Cmd – Costruzione Motori Diesel Spa prevede un investimento agevolabile di 12.500.000 euro e un’occupazione di 35 unità lavorative, per un contributo massimo concedibile di 5.000.000 di euro; la Doc Airconcrete Srl, un investimento agevolabile di 13.427.820 euro, occupazione prevista di 35 unità lavorative e un contributo massimo concedibile di 5 milioni di euro.

Share Button