Agricoltura: Cia, servono garanzie su campagna irrigazione

POTENZA – La Cia (Confederazione italiana agricoltori della Basilicata) ha chiesto al governatore lucano, Marcello Pittella, e all’assessore regionale all’agricoltura, Michele Ottati, ”garanzie per la campagna irrigua del 2014” evidenziando le ”forti preoccupazioni” del settore, ”in quanto siamo in una fase stagionale delicata per i lavori in agricoltura e in presenza di contratti e piano colturali definiti da tempo che per essere rispettati richiedono certezze per l’utilizzo dell’acqua ai fini irrigui”.

In una nota, la Confederazione ha spiegato che ”in Basilicata sono circa 30 mila gli ettari di terreno irriguo” e ”la questione non può essere demandata ai commissari dei Consorzi di Bonifica che, come sta accadendo per il Bradano-Metaponto, vorrebbero procedere ad un aumento dei canoni 2014”.

”E’ indispensabile dare risposte immediate al mondo agricolo già alle prese con non pochi problemi di mercato e di calamità naturali periodiche: è pertanto necessaria l’attivazione di una specifica task force contestualmente a una pianificazione organizzativa del servizio irriguo legato alla campagna produttiva in corso in modo da garantire in via prioritaria ed ordinaria il regolare servizio irriguo per le colture in atto, che rischiano di essere compromesse. Siamo preoccupati perché questa fase, se non adeguatamente gestita, potrebbe avere effetti devastanti sulle produzioni e sui redditi degli agricoltori”.

Share Button