Ex Ilva: integrazione Cigs, il 13/02 presidio Prefettura

Giovedì prossimo, in occasione del tavolo convocato dal prefetto di Taranto Demetrio Martino sulla questione dell’indotto-appalto dello stabilimento siderurgico, a cui sono stati invitati sindacati, Confindustria e ArcelorMittal, i lavoratori dell’Ilva in As terranno un presidio dinanzi alla Prefettura. Lo annunciano Fim, Fiom e Uilm spiegando di aver chiesto ufficialmente al prefetto di affrontare, a margine dell’incontro, anche la questione dell’integrazione salariale del 10% per i lavoratori di Ilva in AS non erogata questo mese.
Il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Mario Turco, hanno spiegato in una nota che “l’emendamento è già stato depositato e ha ricevuto
anche l’ok della Ragioneria generale dello Stato, ora attendiamo solo l’approvazione del provvedimento che avverrà nei prossimi giorni”. Fim, Fiom e Uilm ribadiscono che “con i cedolini,
visualizzati in data odierna dal portale My Ilva” i lavoratori hanno “constatato il mancato pagamento dell’integrazione salariale del 10 per cento con conseguente retribuzione pari a
zero euro. Il governo deve dare risposte ai lavoratori sugli impegni assunti” anche in base “all’accordo del 6 settembre 2018”.