La Basilicata alla Bit 2020, il presidente Bardi: “Turismo, veicolo verso il mondo. Come Matera”

Quarantesima edizione della Borsa internazionale del turismo: oggi il taglio del nastro alla presenza del ministro al settore che è al centro dell’attenzione in questi giorni, tra report, bilanci e previsioni per i timori dell’effetto coronavirus, ma anche con la riconferma della capacità attrattiva dell’Italia tutta. Aumenta infatti del 12,4% il turismo internazionale in Italia. E’ il dato in riferimento al 2018 emerso dal rapporto annuale Iriss Cnr.

Presenti anche le regioni Puglia e Basilicata. Quanto alla seconda, l’incontro dell’Apt, in diretta su TRM network: “La Basilicata si presenta alla Bit – spiega il direttore, Nicoletti – con uno sforzo di coordinamento e raccordo che viene dietro l’impulso del consiglio regionale e soprattutto del governatore Bardi a rinnovare le modalità di comunicare le bellezze della nostra regione, coniugando cultura, paesaggio, enogastronomia. Valori che portiamo qui orgogliosamente, e che presentiamo al mercato nazionale e internazionale sempre più competitivo”.

“Il turismo – aggiunge il presidente lucano, Bardi – è un veicolo importante per portare la Basilicata fuori dai confini ristretti della regione, e per farla conoscere a livello nazionale e internazionale, facendo sì che sia sempre più conosciuta per le sue risorse che sono patrimonio indissolubile della Basilicata”.

“Matera – aggiunge il governatore – è ed stata esperienza valida che deve lasciare il segno, ha proiettato la nostra Regione in un sistema internazionale, ma ora occorre mantenere questa potenzialità”.  “L’esperienza di Matera – ha aggiunto riferendosi alla città lucana che è stata capitale della cultura per il 2019 – deve avere un riverbero sugli altri territori ricchi di un patrimonio fatto di storia e cultura. In modo che non si parli più della Basilicata come una regione di serie B”. “Ma per crescere bisogna sapere programmare ed è questo il
messaggio che voglio mandare ai lucani – ha detto ancora Bardi – Noi stiamo cercando di investire in un settore come quello del turismo dove i benefici che si ricavano sono sicuramente superiori alle risorse investite”