Riunione del Consiglio regionale lucano. Proteste tirocini inserimento sociale e forestali

Torna a riunirsi il Consiglio regionale lucano. Intanto proteste della platea dei Tirocini di Inserimento Sociale e lavoratori forestali.

C’è il disegno di legge sul riordino della disciplina per l’Arpab tra i temi caldi all’ordine del giorno della riunione del consiglio regionale della Basilicata. Iniziati in ritardo a seguito di una riunione di maggioranza, i lavori del parlamentino dovranno anche esaminare due proposte di legge: una in materia sanitaria, l’altra sull’assistenza alle persone anziane, oltre a una serie di mozioni. Inoltre, è all’ordine del giorno l’elezione del difensore civico, il dibattito sulla relazione del presidente della giunta “sull’esito delle trattative con le compagnie petrolifere” e l’attività ispettiva.
Intanto, dinanzi il Palazzo della Giunta, doppia protesta da parte della platea dei Tirocini di Inserimento Sociale e di lavoratori forestali. Sulla prima, l’Unione Sindacale di Base has ottenuto un incontro con il presidente Bardi per sottoporre la richiesta di attuare reali misure di politica attiva per i 640 lavoratori TIS utile a proseguire la loro funzione nei comuni dove attualmente hanno fatto i tirocini, cosa prevista anche per i percettori nel reddito di cittadinanza.

Sull’altro fronte, denuciato il mancato confronto con il governo regionale tra assessori Cupparo e Fanelli: “Non c’è il cambiamento che avevamo auspicato – hanno ribadito – dalla sicurezza alle condizioni di lavoro.” Chiesta la fine della gestione della forestazione in capo al Consorzio di Bonifica regionale.