Bari, l’Asl assume cento medici a tempo indeterminato. Domande entro il 6 febbraio

Sedici concorsi pubblici per cento medici da assumere a tempo indeterminato. L’Asl di Bari ha infatti avviato due distinte procedure per l’assunzione di nuovi medici in varie discipline, attraverso la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale numero 2 del 7 gennaio scorso. Una volta definito l’iter concorsuale, si procederà poi allo scorrimento delle graduatorie, superando anche i cento posti messi a concorso. In particolare, nella prima procedura, l’Asl intende rinforzare il proprio organico con l’assunzione di 65 medici, tra cui 20 anestesisti e rianimatori, 7 igienisti-epidemiologi, 12 ortopedici, 20 specialisti in radiodiagnostica e 3 radiologi interventisti, quest’ultimi da assegnare al “Di Venere” di Carbonara. E’ inoltre previsto l’impiego di alcuni fra questi medici nelle strutture del Pronto Soccorso del territorio. Invece, attraverso la seconda procedura saranno assunti altri 35 dirigenti medici, tra i quali 7 oncologi, 9 medici del lavoro, 10 specializzati nei servizi di base, 6 chirurghi, di cui 2 chirurghi vascolari. E per dare una risposta più rapida possibile alle esigenze dell’utenza, ASL Bari ha inserito all’interno delle procedure concorsuali un meccanismo grazie al quale – in attesa che i concorsi arrivino a conclusione – sarà possibile conferire incarichi a tempo determinato già attingendo da una graduatoria dei candidati partecipanti, formulata sulla base del punteggio complessivo del voto di laurea e di specializzazione. Per poter partecipare ai concorsi pubblici è necessario inoltrare la propria domanda di partecipazione esclusivamente per via telematica, utilizzando  il   form   online disponibile sul sito istituzionale www.sanita.puglia.it/web/asl-bari. La procedura di compilazione delle domande, per tutti i concorsi, deve essere effettuata entro e non oltre le 23,59 del 6 febbraio 2020, così come riportato nell’estratto nella Gazzetta  Ufficiale.