Popolare di Bari, Gualtieri: niente perdite per chi ha depositi

La ristrutturazione della Banca Popolare di Bari è prevista “entro la metà dell’anno”, ha detto il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri alla commissione Finanze della Camera, spiegando che il progetto parte dalla trasformazione della banca in società per azioni con “la copertura delle perdite che emergeranno”.

La trasformazione della Popolare di Bari in spa e l’ingresso del Fitd e di Mcc “comporteranno effetti di rilievo sia sul valore che sulle dimensioni della partecipazione degli attuali azionisti, mentre per i depositanti non si prevedono impatti, sono lieto di dare questo messaggio. Si auspica, per gli azionisti attuali, che il Fitd possa considerare forme di incentivo a favore dei piccoli azionisti coniugata a strumenti composizione controversie in corso”.