Basilicata, il punto su “Garanzia Giovani” in vista dell’avvio della seconda fase

Tempo di bilanci per l’iniziativa promossa dall’Unione Europea  destinata a giovani tra i 15 e 29 anni di età che non lavorano né frequentano alcun percorso di istruzione o formazione (i cosiddetti NEET), allo scopo di procurare loro opportunità di lavoro.

Al termine della prima fase, quella che ha interessato l’arco temporale tra il 2014 e il 2018, sono stati 18.864 i giovani iscritti in Basilicata. 17.111 (il 90,7%) è stato preso in carico dai centri per l’impiego, con un tasso nettamente superiore alla media nazionale, ferma al 77,8%.

Tra le misure previste dallo strumento, quella dei Tirocini ha avuto indubbiamente maggior successo: 5.348 quelli attivati in Basilicata, per far vivere un’esperienza formativa di sei mesi in azienda. Quasi un tirocinante su tre ha visto tramutare poi il tirocinio in contratto di lavoro (1.634, pari al 30,55%). Il “bonus occupazionale”, altra misura prevista in Garanzia Giovani, ha visto 603 contratti offerti, mentre la formazione tesa a dare maggiore occupabilità ha interessato 1.103 giovani. 236 Neet, infine, hanno partecipato a progetti di servizio civile e solo 22 hanno fruito delle misure incentivanti le iniziative imprenditoriali o di autoimpiego, segno che c’è ancora molto da lavorare su questa frontiera.

Per fare sintesi, interrogarsi su punti di forza e criticità, e raccontare i risultati della prima fase per proiettarsi sulla seconda, di prossimo avvio, la Regione Basilicata ha organizzato una serie di iniziative, a partire dai prossimi giorni.

Il pomeriggio del 28 novembre una tavola rotonda vedrà tra i protagonisti l’assessore Regionale Franco Cupparo, i dirigenti del FSE Regionale, il Dirigente Generale del Dipartimento Programmazione e Finanze, il Dirigente Generale del Dipartimento Politiche di Sviluppo, diversi esponenti delle ATS, le Associazioni Temporanee di Scopo che hanno avuto l’operatività su Garanzia Giovani, ed esperti del mondo del lavoro.

Il 29 mattina, nell’ITIS Einstein De Lorenzo di Potenza, gli studenti delle quinte classi avranno un’illustrazione di Garanzia Giovani e lezioni dedicate per apprendere come sta cambiando il mondo del lavoro, quali competenze devono maturare, quali strumenti hanno a disposizione. Esperti e professionisti delle agenzie per il lavoro li guideranno inoltre nelle fasi di scrittura del curriculum e della lettera motivazionale, ma anche su percorsi di personal branding, per poi simulare un colloquio di lavoro.

La diretta Facebook sulle pagine di Garanzia Giovani Basilicata e FSE Basilicata 2014-2020 consentirà anche ad altre scuole di collegarsi, di vivere la giornata formativa e informativa e di interagire con gli esperti.

Analoga manifestazione si terrà il 2 dicembre, all’IIS Loperfido-Olivetti di Matera.

Share Button