Trasporto pubblico locale, in arrivo in Puglia 526 nuovi autobus

L’assessore regionale Giannini: “Approvato programma di investimenti per oltre 71 milioni di euro”

Giovanni Giannini, assessore ai Trasporti della Regione Puglia

Più di 500 nuovi autobus, meno inquinanti e tecnologicamente all’avanguardia. La Giunta regionale pugliese ha  approvato un nuovo programma di investimenti per l’acquisto di autobus per il trasporto interurbano, che ammonta a € 71.010.000,00 di fondi Cipe, come rende noto l’assessore alle Infrastrutture e Trasporti della Regione Puglia Giovanni Giannini. Risorse che la Regione metterà a disposizione delle aziende di trasporto pubblico extraurbano su gomma titolari dei contratti di servizio per il trasporto automobilistico regionale e provinciale, e delle società che effettuano servizi sostitutivi e integrativi di trasporto ferroviario, con un contributo massimo di 135mila euro per ogni autobus acquistato. E’ previsto un cofinanziamento minimo da parte dei privati pari al 40%, per un totale complessivo di 118 milioni di euro. Gli autobus da acquistare dovranno essere elettrici, ibridi, a metano, gas o diesel euro 6, ed essere equipaggiati con passerelle per i disabili, telecamere di videosorveglianza, impianto di condizionamento, dispositivi per il conteggio dei passeggeri, per la validazione elettronica a bordo dei titoli di viaggio e per il rilevamento posizione durante la corsa. “Dopo il finanziamento di 56 milioni di euro di due anni fa, grazie al quale sono stati acquistati 378 bus ecologici già circolanti, con questo nuovo finanziamento si punta a eliminare dalla circolazione i vecchi mezzi Euro 0-1-2 e una parte consistente degli Euro 3, sostituendoli con circa 526 nuovi mezzi a basso impatto ambientale, a tutto vantaggio della qualità dell’aria e della salute dei cittadini”, dice Giannini. “Si conta che nel 2020 l’anzianità media della flotta interurbana circolante passerà così dai 11,6 anni a 6,2”.

 

Share Button