Ex Ilva, in bilico il destino di Taranto: slitta la pubblicazione del “decreto imprese”

Slitta al 21 o al 22 agosto la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del “decreto imprese”, ridefinito “salva Ilva” come i precedenti dodici decreti per la continuità del sito di Taranto, oggi Arcelor Mittal Italia.

Sarebbe dovuta avvenire il 19 agosto la pubblicazione. Resta in sospeso invece il testo, che prevede innanzitutto il nuovo sistema di immunità penale per i vertici dell’azienda, ma anche varie misure per il sostegno delle imprese in crisi, la tutela dei lavoratori precari, dei rider e la proroga degli Lsu.

La pubblicazione dovrebbe arrivare dopo la discussione, in Parlamento, sul governo Conte. Taranto, ed il settore della siderurgia, tornano quindi a tremare, perché potrebbe essere tardi: il decreto rischia di non avere i tempi per essere convertito in legge entro i canonici 60 giorni.

La misura “salva-Ilva” è stata concepita per evitare il rischio di un recesso da parte di Arcelor Mittal, cosa che potrebbe accadere se il 6 settembre non verrà rinnovata la immunità penale per cui l’azienda aveva chiesto al ministro Di Maio una proroga, in riferimento alla realizzazione del Piano ambientale. 

Share Button