Auto: sindacati lucani, liquidato consorzio Acm Melfi

POTENZA, 9 LUG – Il Consorzio Acm – che era composto dalle aziende dell’indotto Fca di Melfi (Potenza) – è stato liquidato: ne hanno dato notizia, in una nota congiunta, le segreterie regionali della Basilicata di Fiom, Fim e Uilm.

I rappresentanti sindacali hanno specificato che lo scorso 2 luglio avevano inviato una richiesta al consorzio Acm “per aprire il confronto sulla contrattazione di secondo livello: nei giorni scorsi abbiamo ricevuto una nota dal liquidatore del consorzio, che comunica ufficialmente l’avvenuta liquidazione dello stesso”.

Nella stessa comunicazione “viene indicato che – hanno aggiunto i dirigenti lucani di Fim, Fiom e Uilm – per tutto ciò che attiene la materia sindacale le organizzazioni sindacali devono far riferimento diretto ad ogni singola azienda insediata nel comprensorio Fca Melfi. Alla luce di ciò – hanno aggiunto – si aprono nuovi ed inediti scenari rispetto al modello organizzativo e contrattuale”.

Per i sindacati metalmeccanici, “è necessario valorizzare il sistema industriale complessivo di quest’area attraverso lo sviluppo di un sistema armonico tra le diverse realtà. industriali di Melfi. Le organizzazioni sindacali ritengono che – hanno continuato – i lavoratori dell’area devono avere un’unica contrattazione che possa garantire diritti uguali per tutti”. Il 12 luglio, a Rionero in Vulture (Potenza), si terrà l’attivo unitario dei delegati dell’indotto Fca Melfi “per discutere, nel metodo e nel merito in un percorso democratico, una piattaforma rivendicativa che dia garanzia su salario, diritti e occupazione”. (ANSA)

 

 

Share Button