Mercatone Uno, il Consiglio regionale pugliese approva la mozione a sostegno dei lavoratori

Il Consiglio regionale della Puglia esprime solidarietà ai lavoratori della Mercatone Uno in fallimento, chiedendo alla Regione di sostenere i 256 dipendenti occupati nei sei punti vendita pugliesi. L’Assemblea ha espresso la vicinanza approvando una mozione che impegna il presidente della Regione e la Giunta ad adottare misure a sostegno dei nuclei familiari in condizioni di vulnerabilità e difficoltà economica, nelle more dell’attivazione degli ordinari ammortizzatori sociali previsti per legge. In particolare, sarà verificata la possibilità di stanziare un contributo regionale destinato alle Amministrazioni comunali di residenza dei lavoratori coinvolti nel fallimento Mercatone Uno, affinché gli Enti locali sostengano finanziariamente i nuclei familiari in difficoltà attraverso contributi per il pagamento di affitto, utenze domestiche, beni di prima necessità, spese mediche, acquisto di libri di testo o esenzioni e agevolazioni riferite a servizi comunali. Tra le misure allo studio, anche l’esenzione dal pagamento dei ticket sanitari per i lavoratori Mercatone Uno e i loro nuclei familiari che abbiano meno di 28 ore di Cig. La mozione sollecita infine a verificare la possibilità che il sistema bancario pugliese, attraverso una specifica convenzione, anticipi i trattamenti di Cassa Integrazione Guadagni Straordinari, anche in deroga, a favore dei lavoratori coinvolti nel fallimento dell’azienda, senza alcun onere a carico degli interessati.

Share Button