Aeroporti di Puglia: traffico in continua crescita negli scali pugliesi

Nel mese di giugno i passeggeri in arrivo e in partenza dagli aeroporti di Bari e Brindisi sono stati 807.070, in crescita del +11,8% rispetto a giugno 2018. Lo sottolinea Aeroporti di Puglia, che gestisce i due scali. Il traffico di linea internazionale registra un incremento del 22,9%, con 327.668 passeggeri: 244.831 su Bari (+21,5%) e 82.837 (+27,1%) su Brindisi. “Grande soddisfazione” dal presidente di Aeroporti di Puglia, Tiziano Onesti, anche per “la consapevolezza di aver ben operato, con la Regione Puglia e le sue Agenzie, nel creare le migliori condizioni”, con “sviluppo del network” e dei collegamenti, soprattutto internazionali, “alla base della crescita”. Il primo semestre 2019 tra Bari e Brindisi registra 3.704.548 passeggeri, +10,8% rispetto al primo semestre 2018. Ottima la linea nazionale con 2.352.683 passeggeri (+6,4%) e internazionale che con 1.306.991 passeggeri segna un +20,2%; a Bari 2.503.843 passeggeri (+13%) e a Brindisi 1.200.705 (+6,6%), 292mila internazionali (+22,8%).

Sui dati diffusi da Aeroporti di Puglia, interviene l’assessore al turismo della regione Puglia Loredana Capone: “Dopo avere letto stime ecco il dato strepitoso di crescita nei primi sei mesi del 2019 del traffico aereo di Aeroporti di Puglia, uno dei maggiori asset della nostra regione,  che conferma che stiamo vivendo  una nuova stagione per il turismo pugliese. L’impegno di Aeroporti di Puglia e della Regione per l’internazionalizzazione dell’offerta con una promozione sempre più mirata, nuove rotte e l’incremento del traffico incoming dai più importanti mercati esteri, ci porta oggi ad una fase in cui l’industria del turismo sta diventando cruciale per l’economia della regione. Il grande lavoro adesso è quello di impegnarsi per un miglioramento delle connessioni interne e intermodali e per un migliore rapporto qualità/prezzo nell’offerta turistica”

Inoltre si legge nella nota diffusa dalla Regione, si sta facendo il massimo per rendere più accoglienti gli aeroporti, con il nuovo look di accoglienza dell’Aeroporto di Bari e di Brindisi ma anche nei porti. “Abbiamo un patrimonio paesaggistico e culturale ed enogastronomico unico – conclude l’assessore Capone –  ma dobbiamo valorizzarlo con una grande attenzione all’accoglienza e ai servizi per i turisti, cercando anche  di non far salire troppo i prezzi”.

Share Button