Basilicata è la meta turistica con la crescita più alta durante il primo trimestre dell’anno

I dati diffusi da Expedia Group, tra le più grandi società di viaggi online al mondo, evidenziano una crescita di grande successo registrata dalle regioni italiane centro-meridionali: in particolare, i dati mostrano come la Basilicata sia stata una tra le mete con la più alta crescita durante i primi tre mesi nel 2019, rispetto all’anno precedente, seguita da Calabria e Abruzzo.

+60% di domanda di turismo in Basilicata nel primo trimestre dell’anno, rispetto all’anno precedente

“Molto attraente dal punto di vista naturalistico” riporta una nota dell’Ufficio Stampa Expedia Group “ma anche famosa per la sua ampia offerta enogastronomica, popolare per le sue bellissime costiere e conosciuta come patria di città di livello mondiale, questa stupenda regione ha registrato degli interessanti risultati per quanto riguarda la domanda nazionale e internazionale di turismo.I dati dei primi tre mesi del 2019 evidenziano come la Basilicata, regione di Matera, nota come la Città dei Sassi, ma anche Capitale Europea della Cultura 2019, abbia registrato una crescita della domanda turistica di circa il 60% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente”.

“Nel primo trimestre dell’anno, il turismo delle regioni meridionali sta crescendo come mai prima d’ora, soprattutto grazie all’ampia varietà di bellezze che è possibile ammirare. E la nostra piattaforma consente ai viaggiatori di prenotare in queste aree.” ha commentato Giovanni Moretto, Direttore Market Management, Italia, Expedia Group. “Infatti, grazie all’impegno di Expedia Group nel supportare gli albergatori locali con le più recenti innovazioni e tecnologie, l’Italia continua ad attrarre sia viaggiatori nazionali sia viaggiatori internazionali, specialmente coloro che provengono da Cina e Russia, con una crescita poco oltre il 120% e di circa il 70% rispettivamente, durante i primi tre mesi dell’anno. Una straordinaria rivelazione è, inoltre, la domanda di turismo proveniente dalla Grecia: i dati evidenziano, infatti, un aumento di oltre il 160% della domanda.”

Share Button