Crisi Agricoltura, Fabbris: “Governo tuteli imprese e Made in Italy”

“Vive una fase di marginalità l’agricoltura, con i territori desertificati, le comunità rurali svuotate. È ora di restituire dignità al lavoro agricolo, dare centralità alle aziende, tutelare del Made in italy, e per questo servono progettualità e politiche concrete”.

Così Gianni Fabbris, dirigente regionale di Liberi Agricoltori, realtà che conta già 3500 aziende agricole associate e 22mila ettari di superficie agricola coltivata, e con l’8 per cento del tessuto produttivo lucano.

 

 

Share Button