Agricoltori di Gravina: “Paghiamo cartelle, ma niente servizi”

Dossier alla mano, con tanto di foto dei danni e delle cartelle pagate, sono pronti a presentare gli esposti e ad andare avanti con la protesta. “Paghiamo senza avere servizi”, denunciano gli agricoltori di Gravina, Altamura, Minervino, Poggiorsini e Spinazzola, con le rispettive Coldiretti.

I canali sono intasati da alberi e rifiuti. I campi allagati. Anche il sindaco di Gravina incontra, al fianco degli agricoltori, i vertici del Consorzio di bonifica locale: “I lavoratori sono esausti e i danni sono anche alle strade pubbliche”, dice.

“Abbiamo fatto lavori per 2milioni e 190mila euro, dai 3 milioni di cartelle pagate, di cui 750mila euro sono per spese legali per i ricorsi – replica il Consorzio – altri interventi sono stati fatti con 4 milioni di fondi regionali”. Poca roba, però, rispetto ai circa 400 km su cui intervenire, spiegano i vertici stessi del Consorzio.

Un punto dunque mette tutti d’accordo: “Serve un intervento straordinario della Regione”.

Share Button