Il presidente Santarsiero in visita al CNR di Tito: eccellenza da rafforzare

“Il Cnr di Tito (Potenza) rappresenta una eccellenza da tutelare e rafforzare, un punto di forza per lo sviluppo della nostra regione. Nel nostro Paese in generale ma soprattutto nel Mezzogiorno ed anche in Basilicata serve un maggiore investimento nel settore della ricerca, l’economia della conoscenza rappresenta oggi un settore decisivo per vincere la scommessa dello sviluppo ed essere competitivi con altri territori”.

Lo ha detto il presidente del Consiglio regionale, Vito Santarsiero, che oggi ha visitato la sede lucana del Consiglio nazionale delle ricerche. “Dobbiamo dialogare molto di più – ha aggiunto Santarsiero, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa dell’assemblea – con il mondo della ricerca ed aprire sempre più spazi a loro. Il nostro impegno andrà in questa direzione come pure chiederemo alla direzione generale del Cnr di rafforzare l’area di ricerca di Tito e al governo nazionale di completare il percorso di stabilizzazione dei precari”. Nel corso dell’incontro il direttore della struttura, Vincenzo Lapenna, ha evidenziato “il felice momento di attività del Centro” e ha illustrato “i notevoli risultati colti attraverso significativi progetti vincitori di bandi regionali, nazionali ed europei”.

Ha inoltre evidenziato “la positiva collaborazione con altre strutture di ricerca del territorio come l’Unibas, l’Enea e l’Asi di Matera, nonché l’efficace interazione con il mondo produttivo lucano” ed ha chiesto alla Regione “di continuare a sostenere il Centro di Tito in maniera diretta e indiretta”.

Share Button