Unibas istituisce corso di laurea triennale in “Tecniche per l’edilizia e la gestione del territorio”

Dal prossimo anno accademico sarà attivo nell’Università della Basilicata il corso di laurea triennale sperimentale a orientamento professionale in “Tecniche per l’edilizia e la gestione del territorio” che “prevede un percorso formativo teorico, di laboratorio e applicato, ed è caratterizzato da un tirocinio curriculare di almeno 50 cfu (crediti formativi universitari), svolto in collaborazione con i collegi provinciali dei Geometri di Potenza e Matera”.

Il nuovo corso e la convenzione tra l’Unibas e i Collegi dei geometri e geometri laureati delle provincie di Potenza e Matera sono stati illustrati stamani, a Potenza, nel corso di una conferenza stampa, dal Rettore, Aurelia Sole, dal direttore della Scuola di ingegneria, Ignazio Mancini, dal coordinatore della commissione ordinatrice, Vito Telesca, e dai presidenti dei Collegi di Potenza e Matera, Giuseppina Bruzzese e Giovanni Cotrufo. Il corso si propone di formare una figura tecnico-professionale qualificata, con un’accentuata attitudine all’uso delle moderne tecnologie, in grado di rispondere alle richieste espresse dal settore dell’edilizia e delle infrastrutture civili e rurali e della gestione del territorio, sia nell’ambito dell’esercizio della libera professione, sia all’interno di imprese, studi e società di ingegneria, enti locali e pubbliche amministrazioni. Il titolo permetterà l’esercizio della professione anche nei Paesi dell’Unione europea, “e gli studenti potranno svolgere un ampio tirocinio formativo grazie alla collaborazione con i Collegi dei Geometri delle provincie di Potenza e Matera”. “Abbiamo avviato l’iter per l’istituzione di un nuovo corso di laurea – ha detto il Rettore – lanciato dal Ministero in tutta Italia lo scorso anno: abbiamo proposto quindi ai Collegi dei Geometri questo percorso professionalizzante, che consentirà ai laureati di iscriversi ai Collegi e di poter esercitare in tutta Europa”. I Presidenti dei Collegi provinciali di Potenza e Matera, si sono detti “concordi nel ritenere che questo percorso professionalizzante, formerà una figura tecnico-professionale altamente qualificata, in grado di rispondere alle articolate richieste espresse dal mercato del lavoro, sempre più vocato alla digitalizzazione del settore e improntato sulla multidisciplinarietà e interdisciplinarietà dei professionisti tecnici. Inoltre, completerà e qualificherà maggiormente il profilo professionale del geometra allineandolo al traguardo del 2020 indicato dalla direttiva Europea”.

Share Button