Bari, agricoltori in piazza per difendere il settore: “Il Governo e la Regione non hanno mantenuto le promesse”

I trattori e i gilet arancioni invadono le strade del capoluogo. L’Abbate (M5S): “Centinaio rispetterà la parola data”. Ma gli agricoltori rifiutano la convocazione a Roma per domani
Col trattore in tangenziale, e in centro, per manifestare l’insofferenza di tutto un settore nei confronti di quello che ritengono un colpevole immobilismo da parte della politica nazionale e regionale. Oltre duemila tra imprenditori e lavoratori agricoli pugliesi in gilet arancione si sono riuniti in Piazza Prefettura a Bari per far sentire la propria voce. Manifestanti che hanno rifiutato l’incontro proposto dal ministro dell’Agricoltura Gian Marco Centinaio per le prossime ore, in concomitanza con il corteo nazionale a Roma di Coldiretti, grande assente in piazza a Bari. Presenti in piazza i sindaci del territorio, i sindacati e i parlamentari tra cui l’onorevole Giuseppe L’Abbate del Movimento Cinque Stelle che chiede tempo per rispettare la parola data.

 

Share Button