Potenza. Sit-in delle maestranze di Tempa Rossa sotto la Prefettura

In mattinata, sit-it dinanzi la Prefettura di Potenza, promosso dalle maestranze locali impiegate nei lavori del Centro Oli di Tempa Rossa.

Sul sito petrolifero lucano, terminato per la gran parte delle attività necessarie all’avvio della produzione nella Valle del Sauro, è di primo piano la questione occupazionale su interessamento dei sindacati regionali Cgil, Cisl e Uil, dei sindaci di Corleto e Guardia Perticara e di Gorgolione.

Domani martedì 8 gennaio, nella Sala Sinni del Dipartimento regionale alle Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione a Ricerca, si terrà l’atteso tavolo dinanzi ai rappresentanti della multinazionale Total e della società dell’indotto Tecnimont con l’obiettivo di ricevere le garanzie necessarie affinché si proceda all’assunzione in primis delle maestranze locali per i lavori residui nel Centro Oli e di chiarire il tema degli ammortizzatori per il sostegno al reddito, inizialmente con emolumento economico previsto in 2.400 euro ad ogni lavoratore ma bloccato senza spiegazioni nel dicembre scorso.

All’incontro vi parteciperà anche Confindustria Basilicata con l’assessore in materia Cifarelli, più volte interessato dalla questione, che ascolterà le parti.

Intanto, il Prefetto potentino, Giovanna Cagliostro, ha ricevuto una delegazione dei lavoratori per ricevere informazioni sullo stato dell’arte.

Share Button