Agricoltura, Consorzio grano duro appulo lucano: “In atto cambio di mentalità”

“È in atto un importante cambio di mentalità nel settore agricolo: adesso sono gli agricoltori a pretendere la tutela e la valorizzazione della filiera di produzione del grano duro, perché ne comprendono i numerosi vantaggi”. Così  Pasquale Lorusso, presidente del Consorzio di tutela e valorizzazione del grano duro appulo lucano, a margine del convegno “Grano duro appulo lucano, un futuro sostenibile”, in Provincia a Matera.

Un momento di confronto su due tematiche principali: la filiera corta e la tracciabilità garantita. Oltre agli interventi istituzionali, le testimonianze dei diretti interessati: gli imprenditori agricoli. Più di 40 gli associati al consorzio, nato a maggio 2018.

La sostenibilità ambientale e socioeconomica,  la tutela del prodotto, l’informazione del consumatore, la tracciabilità e la trasparenza, la tutela di sicurezza e qualità: sono alcuni tra i più importanti obiettivi del Consorzio. Per la Basilicata, presente Luca Braia, assessore regionale alle Politiche agricole e forestali. Assente per motivi istituzionali l’omonimo pugliese, Leonardo Di Gioia. È intervenuto per la Puglia Gianluca Nardone, autorità di gestione Psr Regione Puglia.