Ilva: petizione al sindaco, assicuri tutele su emissioni

Oltre 3000 firme sono state raccolte dal gruppo dei Genitori Tarantini e dall’associazione LiberiAmo Taranto con la petizione “Chiudiamola qua”, attraverso la quale si intende “chiedere al sindaco di Taranto, responsabile della salute dei tarantini, se può assicurare a tutti i cittadini – viene spiegato – che nulla abbiano da temere dalle emissioni venefiche del complesso siderurgico a ridosso della città.

Se non sarà in grado di fornirci queste garanzie, attraverso eventuali rassicurazioni dell’Asl, chiediamo di applicare il principio di precauzione e utilizzare l’ordinanza di arresto degli impianti Ilva come strumento sindacale per difendere e tutelare la salute di oltre 200 mila cittadini, tra bambini e adulti, che hanno pieno diritto a vivere in un ambiente salubre”. Venerdì prossimo, alle ore 11, i promotori dell’iniziativa si recheranno a Palazzo di città per consegnare la petizione con le firme e tenere una conferenza stampa dopo un breve raduno/sit-in in piazza Municipio. (ANSA).

Share Button