Round University Ranking 2018: buona la posizione dell’Università degli Studi di Bari

Sono stati pubblicati i risultati del “Round University Ranking 2018”, un rapporto che unisce un insieme e di classifiche internazionali di istituti universitarie e curato da un’agenzia russa . Ai ranking partecipano 754 università di tutto il mondo e tra queste figurano 22 atenei italiani. Il mezzogiorno è rappresentato da Bari, Palermo e Salento. Tra i Round University Ranking ranking più importanti vi sono il World University Rankings, un ranking globale che valuta tanto la didattica che ricerca, e il Research Performance Ranking, un ranking che valuta la performance nella ricerca scientifica. Il primo prevede l’utilizzo di 20 indicatori suddivisi in 4 dimensioni: Didattica, Ricerca, Internazionalizzazione e Sostenibilità finanziaria. Tra i 22 Atenei italiani al primo posto si colloca la Scuola Normale Superiore di Pisa (21° posto nel ranking mondiale), mentre l’Università di Bari si posiziona al 15° posto (487° nella classifica mondiale), primo Ateneo del Mezzogiorno. Punti di forza di UNIBA sono state la ricerca e la sostenibilità finanziaria, proprio in quest’ultima dimensione occupa a livello mondiale posizioni ragguardevoli per le risorse istituzionali per docente mostrando come, nonostante la riduzione di risorse statali, l’ateneo persegua una politica di sostenibilità e efficienza finanziaria. Il secondo ranking impiega 5 indicatori ricavati dalle banche dati utilizzando l’applicativo InCites per la valutazione della produttività della ricerca scientifica; anche in tale classifica tra gli Atenei italiani primeggia la Scuola Normale Superiore di Pisa, davanti all’Università di Milano e all’Università di Bari (al 243° posto nel ranking mondiale). È una posizione sicuramente di riguardo per UNIBA che si colloca in questa graduatoria davanti ad altre realtà come Padova, Trieste e Pisa che premia l’attività di ricerca dell’ Ateneo. Si è registrato, in questo ranking, anche un miglioramento rispetto allo scorso quando Bari occupava il 253° posto. “Sono veramente soddisfatto per il continuo miglioramento del posizionamento dell’Università di Bari nelle classifiche internazionali – dichiara il rettore Antonio Uriccchio – a testimonianza della straordinaria performance del nostro Ateneo nel campo della didattica e della ricerca scientifica”.

 

 

 

Share Button