Erasmus plus per 150 studenti potentini. Tirocini su economia circolare in Spagna, Inghilterra, Germania, Bulgaria e Irlanda

Dal 2019, per quattro settimane, 150 studenti potentini, provenienti da otto istituti tecnici e professionali, “in rappresentanza dell’intero territorio provinciale”, frequenteranno tirocini formativi in cinque nazioni europee (Spagna, Inghilterra, Germania, Bulgaria e Irlanda) nell’ambito del progetto Erasmus + “Get Moving into circular economy” della Provincia di Potenza.

I particolari del progetto – approvato dall’Inapp (l’Istituto nazionale per l’analisi delle politiche pubbliche, l’ex Isfol) e che ha una durata di due anni – sono stati illustrati in una conferenza stampa nell’aula consiliare della Provincia di Potenza.

Durante l’incontro con i giornalisti è stato ricordato che la Provincia ha candidato il progetto in partnership con gli otto istituti scolastici e con l’Università degli Studi della Basilicata, l’Etn School, Legambiente Basilicata, e la Forim, l’Azienda speciale della Camera di Commercio di Potenza. In particolare, gli studenti potentini saranno impegnati “in in aziende estere operative – è stato spiegato nella conferenza stampa – in due settori centrali in tema di economia circolare: l’industria di recupero e valorizzazione dei Raee (i rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) e l’edilizia sostenibile”. “Abbiamo deciso – ha evidenziato il presidente della Provincia di Potenza, Nicola Valluzzi – di iniziare questo anno scolastico con una buona notizia che è arrivata nel momento in cui la crisi demografica, nella nostra provincia, ha fatto scendere il numero degli studenti sotto la ‘soglia psicologica’ dei 50mila. Speriamo quindi che iniziative di questo genere, in linea di continuità con quelle avviate negli anni precedenti – ha aggiunto – servano a promuovere ulteriormente la cittadinanza europea: da questo punto non si può tornare più indietro”.

Share Button