FCA, a Melfi annunciati sei turni di stop produttivo

Uno stop di ulteriori sei turni di lavoro durante il weekend, coperti attraverso il contratto di solidarietà per tutti i lavoratori interessati. E’ quanto comunicato nelle scorse ore durante l’Esecutivo di Stabilimento dai vertici aziendali presso la FCA di Melfi. A renderlo noto è la UILM UIL Basilicata. Stando alla sigla sindacale, il fermo è legato all’andamento di mercato e più complessivamente alla situazione tecnico produttivo organizzativa e sarà osservato dalle ore 22 di sabato 6 fino alle 6 di lunedì 8 ottobre e dalle 22 di sabato 13 alle 6 di lunedì 15 ottobre.

In merito e anche alla luce del nuovo riassetto organizzativo di FCA con la nuova nomina di Pietro Gorlier quale Chief Operating Officer della regione EMEA, la UILM UIL ha chiesto un incontro urgente nello stabilimento per una”valutazione complessiva della situazione aziendale. “E’ necessario – si legge tra le righe – rendere esigibile il piano industriale annunciato il 1 giugno dall’allora AD Marchionne a partire dalle nuove tecnologie – ibrido ed elettrico – ma soprattutto per conoscere in maniera dettagliata le possibili allocazioni di nuove vetture all’interno dello Stabilimento FCA Melfi. Non possiamo più aspettare anche per “l’anello debole” rappresentato dall’Indotto di Melfi, che necessita invece di risposte industriali che consentano il mantenimento di tutti i livelli occupazionali per evitare che la possibile incertezza possa ancor di più allargare la forbice tra chi rivendica la stabilità lavorativa e chi invece chiede risposte alla propria precarietà e dunque il diritto ad un lavoro.

Share Button