Riforma forestazione in Basilicata. Convocato tavolo tecnico per martedì 18

“Stato di avanzamento della progettazione degli interventi di forestazione e verifica dell’efficienza della nuova organizzazione sul territorio, perfezionamento progetti a valere sulla Misura 8.5 del Psr Basilicata 2014-2020, attività di monitoraggio e rendicontazione del Piano Operativo Annuale 2018 da consegnare. Sono questi i temi che affronteremo nel tavolo tecnico convocato martedì 18 settembre, alle ore 11.00, presso la sala riunioni del Dipartimento Politiche Agricole e Forestali (IV piano) a Potenza.”

Lo rende noto l’Assessore alle Politiche Agricole e Forestali, Luca Braia.

“Il 2018 per la Basilicata è l’anno di svolta della riforma del comparto” prosegue l’assessore Luca Braia “attuata con una nuova e unitaria governance oltre che con un unico progetto che ha visto partire contemporaneamente, per la prima volta il primo giugno scorso, tutti i cantieri forestali. Gli addetti, finalmente unificati in platea unica, lavoreranno tutti per almeno 151 giornate CAU. La riforma è anche efficienza organizzativa ed operativa oltre che pagamenti degli stipendi più puntuali. Il monitoraggio e i rendiconti amministrativi e operativi, pertanto, ne sono ovviamente elementi centrali. Con questa finalità e obiettivo abbiamo convocato l’incontro.

Come da nota – conclude Braia – inviata dall’Ufficio Foreste e Tutela del Territorio il 3 settembre scorso al Consorzio di Bonifica, a quattro mesi dall’avvio della piena operatività della riforma della forestazione regionale, è necessario fare il punto sullo stato di avanzamento dei lavori e degli interventi di forestazione in esecuzione sul territorio regionale, sul pagamento degli stipendi al personale addetto e sulla gestione della delega.”

All’incontro parteciperanno l’Assessore alle Politiche agricole e Forestali Luca Braia, il Commissario del Consorzio di Bonifica Giuseppe Musacchio, il Dirigente dell’Ufficio Foreste e tutela del territorio Giuseppe Eligiato insieme ai funzionari dipartimentali, le rappresentanze sindacali del comparto.

Share Button