Vino. Braia: 427mila euro per promozione in mercati terzi

“L’export lucano ha un valore pari a due milioni di euro”

“Buone notizie per i nostri produttori, che si accingono a cominciare una stagione di vendemmia che si preannuncia ottima, e per le imprese del #BereBasilicata, per le nostre quattro Doc e Docg (Aglianico del Vulture, Matera, Grottino di Roccanova e Terre dell’Alta Val D’Agri) così come per le nostre Igt. Ammontano, infatti a circa 427 mila euro i fondi assegnati alla Regione Basilicata per la misura di promozione del vino in mercati terzi, per la campagna 2018/2019”.

Lo ha reso noto, attraverso l’ufficio stampa della giunta, l’assessore regionale all’agricoltura, Luca Braia, evidenziando che “l’export dei vini lucani ha un valore pari a due milioni di euro, un dato che dobbiamo essere sempre più capaci di potenziare perché ancora inferiore al potenziale che la nostra produzione di qualità può esprimere”. “La giunta regionale ha approvato – ha proseguito Braia – le disposizioni regionali di attuazione per l’ammissione ai finanziamenti previsti per la misura ‘Promozione dei vini sui mercati dei Paesi terzi’ per la campagna vitivinicola 2018/2019 che saranno pubblicate sul prossimo Bur. I progetti dovranno essere presentati entro il primo ottobre 2018. Si tratta del recepimento regionale dei decreti del Mipaaft di una delle misure di sostegno importanti per il settore vitivinicolo, nello specifico per le attività di promozione dei prodotti vitivinicoli di qualità sui mercati extracomunitari. Una ulteriore opportunità dopo – ha concluso l’assessore lucano – il sostegno garantito ai consorzi di tutela attraverso la Misura 3.2, di cui già beneficiano, nell’ambito delle compagini costituite, tutte e quattro le Doc lucane, in termini di promozione, valorizzazione, partecipazione a fiere nazionali e internazionali, comunicazione, incoming è stata messa in campo”.

Share Button