Potenza, lavoratori metalmeccanici in sciopero

Potenza – Stato di agitazione e sciopero di tutte le maestranze metalmeccaniche per dire basta ad un sistema industriale irrispettoso delle norme contrattuali e soprattutto di quelle morali.

E’ quanto promosso dinanzi il cantiere petrolifero lucano di Tempa Rossa da parte del la sigla sindacale di categoria Uilm Uil.
In particolare, dalle 6 del mattino, presidio dei lavoratori della New Service srl, azienda che opera in subappalto all’interno del Centro Olio di Corleto Perticara, “per dire basta – si legge in una nota – ad un sistema di appalti che non garantisce non solo il rispetto delle norme contrattuali sulla retribuzione, ma soprattutto non rispettosa dei lavoratori che sistematicamente vengono sostituiti da un giorno all’altro solo perché rivendicano il proprio salario”.

“Sono 40 i lavoratori che rivendicano il rispetto delle norme contrattuali circa il pagamento delle spettanze arretrate relative al mese di giugno e luglio e – denuncia il sindacato – la sola risposta pervenuta è stata quella di cacciare gli stessi dal cantiere di Tempa Rossa e sostituirli con altri lavoratori. Una prassi consolidata, ha sottolineato la Uilm Uil, dove la società in subappalto non paga i propri dipendenti in quanto l’appaltatore principale a sua volta non adempie ai propri oneri. Purtroppo a pagarne direttamente le conseguenze sono sempre e solo i lavoratori”.

Da quanto si apprende, positiva l’adesione allo sciopero. Il tutto a pochi mesi dall’avvio ufficiale della attività a Tempa Rossa, sito in capo alla multinazionale Total che innalzerà la produzione lucana di greggio con obiettivo di raggiungere la capacità a regime di 50 mila barili/giorno.

Share Button