Viggiano (PZ). Sciopero di 4 ore dei lavoratori dell’indotto ENI

Lavoratori dell’indotto del petrolio in sciopero al centro oli di Viggiano. Una folta rappresentanza delle circa 1800 maestranze, suddivise in una settantina di aziende, hanno incrociato le braccia per 4 ore. Cgil e Uil hanno indetto lo sciopero a seguito del mancato confronto con Confindustria per la contrattazione unica del sito. Perché è questo quello che chiedono tutti i lavoratori: che finalmente esista una piattaforma unica che regoli cambi d’appalto, sicurezza, condizioni salariali e sanitarie.

La Cisl, non presente con propri rappresentanti, ha fatto sapere con una nota del segretario regionale Gambardella, di non essere d’accordo con l’aut aut imposto dalle altre sigle sindacale ma che sia necessario ridiscutere un accordo organico per tutta la filiera del petrolio.

Share Button