Confindustria, Università e Unicredit insieme in un “Patto per la crescita della Basilicata”

Obiettivo del Protocollo di intesa è quello di supportare le aziende della regione e di favorire l’interconnessione tra imprese, mondo accademico e talenti del territorio

L’obiettivo dell’accordo tra UniCredit, Confindustria Basilicata e Università degli Studi della Basilicata, firmato oggi nella sede di Potenza dell’Ateneo lucano, è quello di “sostenere la ripresa in atto in Basilicata”.

Dietro al tavolo Pasquale Lorusso (Confindustria Basilicata), Aurelia Sole, (rettore Unibas) ed Edoardo Di Trolio (UniCredit) per “stimolare la nascita di nuovi progetti imprenditoriali giovanili, in particolare legati a Industria 4.0 e di favorire lo scouting di aziende e di spin off universitari, con l’impegno delle parti a realizzare una serie di azioni congiunte, finalizzate a favorire la riqualificazione di competenze 4.0, a supportare le aziede della Regione nella realizzazione di investimenti e a sostenerle nel percorso di crescita”.

“L’Università della Basilicata è impegnata costantemente nel percorso di coinvolgimento del territorio” ha detto la rettrice dell’Università della Basilicata, Aurelia Sole “e della creazione della rete tra l’Ateneo e le imprese del territorio: sostenere la ricerca e gli spin off è quindi una delle nostre priorità e un volano imprescindibile per la Basilicata”

“E’ una giornata importante quella di oggi” ha aggiunto il presidente di Confindustria Basilicata, Pasquale Lorusso “che ci vede assumere un impegno insieme a UniCredit e Università della Basilicata che va nella direzione da tempo auspicata: sostenere le aziende innovative e creare sinergie sul territorio per far incontrare offerta e domanda di competenze. Soprattutto per progetti legati a Industria 4.0, che rappresenta il terreno principale su cui giocare la sfida della competitività”

Con la firma di oggi fa tappa in Basilicata il roadshow che UniCredit sta portando avanti al Sud, con l’obiettivo di avviare le attività operative previste dall’accordo firmato oggi anche con tutte le restanti associazioni territoriali di Confindustria e con gli altri Atenei del Mezzogiorno.

Share Button