Ilva: indotto in crisi, sbotta Confindustria: “Pronti a fermarci tutti”

Vincenzo Cesareo, presidente Confindustria Taranto

I gravi ritardi nel pagamento di lavori e forniture già effettuati dalle ditte dell’indotto Ilva fanno scattare Confindustria Taranto che lancia un appello, e chiede un vertice urgente in Prefettura alla presenza dei commissari Ilva, del presidente della Regione Puglia, e delle istituzioni tutte. Ieri l’assemblea nella sede degli industriali. Senza i pagamenti le imprese vanno al collasso.

Il presidente ha invitato i rappresentanti delle aziende a “pazientare qualche altro giorno e di soprassedere con le proteste che molti avrebbero voluto già mettere in atto”. Ma la pazienza ha un limite, soprattutto se ci sono in ballo aziende del territorio, lavoratori, e implicazioni che ricadono sull’intera comunità.

Share Button