Cava del Sole a Matera pronta per la fine dell’anno. Presentato il bando

“Allestimento e gestione della infrastruttura Cava del Sole nella città dei Sassi”; sono questi i temi al centro del bando presentato a Matera al Casino Padula rivolto al mondo imprenditoriale.

La data di scadenza dell’avviso di gara è imminente, il 29 di maggio e, auspicabilmente, l’opera dovrà essere pronta per la fine dell’anno. Il progetto prevede, da una parte, l’allestimento di strutture con caratteristiche di completa amovibilità, sostenibilità energetica ed economicità, dall’altra la gestione dei servizi informativi e degli spazi allestiti.

Al momento esiste un progetto complessivo della Cava del Sole realizzato dell’architetto materano Tonio Acito e sono stati aggiudicati per circa 900 mila euro i lavori preparatori relativi allo spazio calpestabile. I contributi pubblici e i numeri complessivi dell’intero appalto prevedono anche una contribuzione privata del concessionario che potrà anche guadagnare dalla gestione.

Il Mibact ha finanziato complessivamente una cifra lorda consistente in circa 5 milioni di euro, di cui 900 mila – come detto – già impegnati mentre la parte più consistente, 2 milioni e 900 mila euro destinata alle cosidette installazioni amovibili nella cava piccola. Tutto il resto, ossia la parte mancante utile ad arrivare ai 9 milioni di euro di appalto complessivo previsto riguarda la gestione; ossia quella previsione complessiva di movimento finanziario che l’impresa dovrà mettere in conto per poter condurre fino al 2022 la Cava del Sole attraverso eventi ed iniziative.

Share Button