Parma. La Basilicata alla prima giornata del Cibus

#GustoBasilicata dal 7 al 10 maggio, presente con la collettiva di 11 aziende, tra anche cui due consorzi di tutela, l’associazione regionale allevatori e una aggregazione di produttori biologici, nel padiglione 8 Stand K 024

Per la prima giornata del Cibus, il salone internazionale dell’alimentazione, la Basilicata si mostra con una serie di stand gastronomici di prodotti tipici.

Fra i 3.100 espositori la regione lucana partecipa con i prodotti del paniere alimentare di Picerno, Potenza, Tito, Genzano di Lucania, Matera, Trecchina, Tricarico, Stigliano, Ripacandida e Rotonda, con un totale di 11 aziende, 2 consorzi di tutela, il biologico e le tipicità tra cooking show, convegni, meeting e tavole rotonde.

Il primo giorno dell’evento si apre con le rinomate carni lucane e la zootecnia da latte e da carne. L’Associazione Regionale Allevatori di Basilicata, riconosciuta dall’Ente Regionale già dal maggio 2012, si propone di migliorare l’allevamento di bestiame e di contribuire al miglioramento del risultato economico dell’impresa. L’antico suino nero, l’agnello delle dolomiti ed il bovino podolico al pascolo sono tipicità assolute utilizzate in questi giorni durante i cookig show dai più rinomati chef tra i quali il lucano Battista Guastamacchia, Team manager dell’Unione regionale Cuochi Lucani.

Tanti visitatori ed esperti del settore stanno affollando gli stand tra degustazioni e scoperta delle materie prime.

Share Button