Lavoro: Uil, in Basilicata nel 2018 aumento +38% ore cig

Nel primo trimestre del 2018 le ore autorizzate di cassa integrazione, in Basilicata, registrano un incremento del 38,1% rispetto al primo trimestre 2017 e un aumento di 727 unità, sempre rispetto a gennaio-marzo 2017. E’ quanto evidenzia il terzo rapporto 2018 della Uil sulla cassa integrazione. In un comunicato diffuso dal segretario lucano della Uil, Carmine Vaccaro, è inoltre specificato che “nei primi tre mesi dell’anno le ore di cig sono state complessivamente poco più di 1 milione 345 mila (1 milione di ordinaria, 280 mila di straordinaria e 5.500 di cig in deroga), di cui 963 mila ore autorizzate in provincia di Potenza (+46,5%) e 382 mila in quella di Matera (+20,5%); i posti di lavoro salvaguardati sono stati 2.637 (2.076 per l’ordinaria, 550 per la straordinaria e 11 per la cig in deroga)”. “Aumenti dell’ammortizzatore sociale – ha aggiunto Vaccaro – si registrano in sole tre Regioni: Valle d’Aosta (+83,6%), Sardegna (+40,3%) e Basilicata (+38,1%). La nostra regione – continua ad essere in controtendenza nazionale. A tali dati devono aggiungersi quelli relativi ai recenti Fondi di Solidarietà che, con l’aggiornamento di marzo, mostrano una consistente richiesta di prestazioni che cresce mese dopo mese. E’ chiaro, quindi, a parere della Uil , che da questa visione più completa dell’insieme degli ammortizzatori sociali previsti dal nostro ordinamento, il quadro diventa meno positivo di quello evidenziato analizzando i soli dati delle 3 gestioni ordinaria, straordinaria e deroga. A tale quadro – ha concluso – occorre aggiungere la fotografia dell’aumento delle domande di disoccupazione nel I bimestre 2018, che si concentrano in maniera più marcata nel Mezzogiorno dove assorbono il 37,5% del totale”.

Share Button