Taranto: mensa Arsenale bocciata sull’igiene, sindacati: “Soluzione, buoni pasto”

Mensa dell’Arsenale di Taranto bocciata sull’igiene. La salute dei lavoratori è a rischio per la Cisl Funzione Pubblica che ha esaminato la relazione tecnica sulle condizioni della mensa.

Tre le mancanze riscontrate: non ci sono risorse per la manutenzione ordinaria e straordinaria delle apparecchiature   della cucina, dei locali e del refettorio ed il personale non è sufficiente. Criticità elencate dalla stessa Direzione Arsenale.

Ricercare fonti di finanziamento alternativo per consentire le manutenzioni e ricorrere a personale tecnico di altri enti sono le due soluzioni suggerite dai vertici militari. Ma per il sindacato: “Entrambe le ipotesi appaiono irreali nel contenuto e indefinite nella tempistica, se confrontate con la stringente emergenza della salute dei lavoratori”.

Che fare dunque? Per la Cisl la soluzione sta nella distribuzione di buoni pasto “più convenienti sotto il profilo economico e maggiormente funzionali all’attività lavorativa dello stabilimento”. Così spiega il sindacato ricordando che ormai da mesi 1200 dipendenti, su circa 1300, si sono detti favorevoli ai buoni pasto. L’azione sia immediata ora che è accertato che la mensa non rispetta le norme dell’HCCP, e che è a rischio la salute dei lavoratori.

Share Button